Image1\\

Apparecchi ortodontici. Cosa sapere



L'apparecchio per i denti, ormai è risaputo, viene prescritto dal dentista per curare il disallineamento dei denti e ripristinare la corretta masticazione. Naturalmente si utilizza in quei casi non particolarmente gravi. In altri, invece, potrebbe rendersi necessario ricorrere all'intervento chirurgico. Il medico ortodonzista (cioe', specializzato) propone la un programma di terapia otodontica piu' efficace. L'iter della correzione della masticazione avviene anche con la periodica sostituzione o modifica dell'apparecchio ortodontico.

Quali sono gli apparecchi per i denti?

Gli apparecchi sono sostanzialmente di due tipi: Fissi e mobili. Gli apparecchi fissi sono ancorati saldamente ai denti da correggere. Hanno, come vantaggio rispetto agli apparecchi mobili, quello di garantire degli spostamenti di un certo rilievo. Va da se che, l'apparecchio fisso, oltre a rendersi indispensabile per disallineamenti di competenza non chirurgica di una certa entità, offre risultati in tempi piu' brevi. Gli svantaggi derivano naturalmente dalla poca praticità. E' necessario, da parte del paziente, seguire una serie di accortezze durante la terapia, che variano dall'alimentazione specifica, in cui alcuni cibi (o abitudini, come il chewing gum, che sono assolutamente vietati), all'igiene orale.

Gli apparecchi mobili sono perlopiu' utilizzati in soggetti di giovane età. O, addirittura, giovanissimi, perché sono prescritti anche per i soggetti con denti da latte (decidui). L'apparecchio mobile deve essere portato per alcune ore del giorno. Ma la sua mobilità rende naturalmente piu' facile la gestione dell'igiene orale e quella igienica dell'apparecchio stesso. Al termine della terapia, per evitare che i denti allineati tornino in una posizione scorretta, viene posato un filo di acciaio di contenimento all'interno dei denti, per un periodo variabile tra i sei e i dodici mesi.

E' variabile a seconda della condizione masticatoria e dell'età del soggetto. Oppure, al posto del filo d'acciaio ortodontico, si realizza un bite ad hoc, da portare durante le ore notturne. La cui efficacia del processo di mantenimento, pero', potrebbe comportare qualche rischio.