Image1\\

Gengive che sanguinano. Cause e rimedi

gengive che sanguinanoLe gengive sanguinano? Ecco le cause e i rimedi.
Quando le gengive sanguinano, siamo in presenza di un sintomo chiaro di una patologia del paradenzio. La parodontite, il temine esatto della patologia in questione, è una infiammazione cronica che interessa il paradenzio, ossia quell'insieme di tessuti che trattengono il dente all'osso. Le gengive del soggetto affetto da parodontite sono gonfie e arrossate, sensibili e facilmente sanguinanti, soprattutto durante l'assunzione di alcuni cibi o la normale pulizia dei denti.
E' una patologia da non sottovalutare, perchè - se trascurata - puo' anche provocare la caduta precoce del dente.
Cause
La causa della parodontite è quasi sempre batterica. Ereditarietà o eventi traumatici sono gli altri fattori che possono causare la parodontite. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare tra le cause importanti, le cattive abitudini igieniche.
Rimedi fai da te? Si, ma con attenzione.
Innanzitutto è bene monitorare l'entità e la durata del problema. A casa, fin dalle prime manifestazioni, bisogna ristabilire una corretta igiene orale: lavare regolarmente i denti dopo i pasti e utilizzare uno spazzolino e un dentifricio di qualità. Inoltre è vivamente consigliato utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno. Il filo interdentale permette di pulire punti del dente che il solo spazzolino non riesce a raggiungere. L'uso combinato spazzolino/filo, utilizzati con frequenza corretta, contribuiscono alla riduzione anche del 70% della placca batterica. Usiamo anche il colluttorio, che è un altro validissimo aiuto per ristabilire la salute del paradenzio.
Infine, l'alimentazione: ridurre gli zuccheri e preferire cibi ricchi di fibre e di vitamine, come le verdure. Tuttavia, se dopo qualche giorno il sanguinamento delle gengive dovesse persistere, è bene recarsi dal vostro dentista di fiducia.